20.11.2019 admin 0Comment

L’outlook riflette la nostra visione di breve termine per il movimento di medio termine. In caso contrario, rimarrà ribassista anche in caso di forte rimbalzo. Nella foto a lungo termine, rimane ribassista per ora. Come tale, le prospettive tecniche si è trasformata ribassista.

Prezzi girato con cautela maggiore amidstpositive RSI divergenza sottolineato ultimo weekwhich mostrato dissolvenza slancio ribasso. Con esso traslazione verso 11600 il rischio prossima settimana per un’altra prova del 11500-linea, un livello che è stato accuratamente testati in tre occasioni. I prezzi si trovano seduti proprio dietro la spalla destra. Con i risultati Q1 provenienti meglio del previsto e positivo orientamento, il prezzo delle azioni ha continuato a sud tensioni commerciali rinnovati e il divieto di Huawei (che sembra essere in parte sollevato dopo il vertice del G20).

AUD è stato vulnerabile all’aumento dei rendimenti degli Stati Uniti e un forte USD, ma è stata sostenuta dal sentimento rischio positivo e l’aumento dei prezzi dei metalli. Accoppiato con USD ammortamento e continua caccia investitori per resa, AUD può rimanere relativamente ben supportato nel breve termine. L’AUD è ora probabile che essere guidato più dalla prospettiva nazionale economiche e le tendenze di politica monetaria relativi e meno dai fattori di rischio a livello mondiale come le azioni.

Il grafico settimanale è utilizzata per darci un’idea della prospettiva a più lungo termine, che comprende i prossimi mesi. Essa mostra come la tendenza di lungo termine della coppia è alquanto lateralmente in sé. Il grafico giornaliero fornisce una visione delle prospettive a medio termine che include la prossima settimana per il mese. Indica che il rally può continuare, poiché la coppia è ora ben superiore al suo 20 DMA, e pochi pip sotto il 100 DMA, mentre gli indicatori tecnici principale loro forti pendenze rialzo bene nel terreno positivo. Si presenta con un quadro simile a quello dipinto sopra soltanto con obiettivi più ampi. I Menù grafico mostra che la maggior parte dei bersagli si accumulano sotto il livello corrente per la prospettiva di più breve, con il movimento offerta media una pendenza tagliente. Indica che oltre il breve termine rialzo movimento correttivo, i resti pair sotto controllo orsi, come la maggior parte dei bersagli si accumulano sotto il livello corrente.

Per settimane, il Dollaro neozelandese scambiato superiore in quanto gli investitori sono aumentate le scommesse su un taglio dei tassi della Federal Reserve degli Stati Uniti alla fine di ottobre. Sia il dollaro australiano e il volto del Dollaro Neozelandese é molti degli stessi rischi della guerra commerciale tra la Cina e gli Stati Uniti. E ‘iniziato la settimana più alto, ma un’inversione al ribasso il 22 ottobre acceso una tre giorni sell-off. Ci sono voluti un colpo ieri dopo poco scivolare il trend-line dicembre. L’australiano e Nuova Zelanda Dollari chiuso basso la scorsa settimana, sotto pressione da una più solida Dollaro Statunitense e l’aumento dei rendimenti del Tesoro.

Davanti a loro, il Dollaro neozelandese può lottare per ottenere ulteriori guadagni contro il suo cugino australiano. C’è anche lo slancio per il loro CFP2-DCO, per il mercato metropolitana e IP su DWDM come l’applicazione principale. L’impulso ribassista forte potrebbe alleviare, ma non ci sono segni che sarebbe finita.

Gli operatori dovranno probabilmente concentrando su commenti circa la possibilità di un altro taglio nel mese di dicembre. Hanno valutato in un taglio dei tassi di 25 punti-base per settimane, quindi dovrebbe essere una sorpresa se lo fanno taglio. Essi hanno inoltre reagito alle crescenti aspettative di un taglio dei tassi di interesse novembre e parlare di futuro allentamento da parte della Reserve Bank of Australia (RBA). Essi sperano che getta una luce sul piano della banca centrale sui tassi di interesse.