13.01.2021 admin 0Comment

La crescita della spesa dei consumatori rimane robusta. In effetti, i consumatori stanno risparmiando denaro grazie alla riduzione dei prezzi della benzina e all’aumento dell’accesso agli acquisti online. I prezzi della benzina sono diminuiti di circa 1,50 dollari al gallone da giugno. Ciò significa che i consumatori hanno più soldi disponibili da spendere. E questo flusso di cassa viene utilizzato per acquistare beni di prima necessità come vestiti, cibo e articoli per la casa.

Anche i proprietari di case stanno approfittando di questa economia favorevole alle intemperie. Stanno rifinanziando e migliorando le loro case. Le linee di credito per l’equità domestica stanno pagando perché non solo stanno pagando il mutuo, ma stanno anche aumentando il patrimonio netto dei proprietari di casa. I consumatori stanno inoltre utilizzando linee di credito per finanziare i viaggi di vacanza. I pacchetti vacanza si vendono come torte calde. Questi viaggiatori non solo stanno ottenendo una pausa dal loro lavoro regolare, ma stanno anche aumentando il loro reddito disponibile approfittando di questi pacchetti vacanza a basso costo.

I costruttori di case stanno segnalando vendite vivaci a gennaio, febbraio e marzo. I costruttori di primavera si divertono moltissimo a vendere le loro case in questo periodo dell’anno. La tempistica delle vendite ha tutto a che fare con lo stato attuale dell’economia. In breve, i consumatori non tirano i pugni quando si tratta di spendere. Hanno più soldi e sono pronti per l’acquisto ora.

La fiducia dei consumatori è ai massimi storici poiché i consumatori iniziano a sentire la spinta dell’economia in ripresa. La fiducia dei consumatori è considerata uno degli indicatori economici più affidabili. Secondo l’Economic Confidence Survey, pubblicato a gennaio, l’indice è salito al ritmo più veloce in quasi due anni. Il sondaggio ha rilevato che più della metà degli intervistati ha indicato una sensazione “molto buona” o “moderatamente buona” riguardo all’economia.

L’indice dell’indice, l’Indice dei responsabili degli acquisti, è salito al massimo dall’inizio del 2006. I partecipanti al sondaggio hanno indicato una leggera diminuzione della fiducia dei consumatori a novembre, indicando un possibile inizio di una ripresa dell’economia. Gli indici di fiducia dei consumatori sono influenzati da diversi indicatori economici. Indicatori economici come la disoccupazione e l’inflazione possono avere un impatto negativo sulla fiducia dei consumatori. Tuttavia, i consumatori si aspettano anche stipendi migliori a causa della debolezza dell’economia. Questa visione è parzialmente responsabile della recente ascesa dell’indice.

Si prevede che una ripresa dell’economia aumenterà l’occupazione. I partecipanti al sondaggio erano anche incerti sulla direzione della crescita dell’occupazione. I livelli di occupazione sono in aumento da diversi anni. È probabile che l’inflazione rimanga negli attuali indicatori economici. Tuttavia, l’indice suggerisce che la Federal Reserve probabilmente attenderà un aumento sostenuto dell’inflazione prima di aumentare i tassi di interesse. Pertanto, gli investitori dovrebbero aspettarsi un indebolimento delle condizioni finanziarie.

Secondo le stime dell’indagine, l’attività manifatturiera è diminuita a novembre. Mentre gli indicatori suggerivano che l’attività delle fabbriche negli Stati Uniti fosse leggermente aumentata a novembre, i nuovi ordini sono scesi del 3%. Il rapporto sui libri paga non agricoli sarà pubblicato domani. L’indice indica che l’economia ha migliorato la sua performance rispetto alle aspettative nell’ultimo anno o giù di lì.