11.03.2020 admin 0Comment

Il Serata standard di Londra riporta che la sterlina britannica potrebbe aumentare in seguito al bilancio autunnale del Regno Unito. Ciò segue le critiche delle banche centrali in Giappone e Svizzera riguardo al piano di austerità nel Regno Unito. A loro avviso, il piano di risanamento di bilancio è la causa della lenta crescita delle esportazioni del Regno Unito.

Da allora la sterlina è leggermente aumentata e potrebbe aumentare ulteriormente. Dopotutto, la Federal Reserve americana vuole che i tassi di interesse rimangano bassi per qualche tempo, e con la deflazione in Cina, un basso tasso negli Stati Uniti potrebbe essere considerato utile. Una sterlina più debole potrebbe aiutare gli esportatori a vendere i loro prodotti negli Stati Uniti. I media lo riportano in termini di conferenza della BRI per il mese di settembre.

Non sarà una sorpresa se ci sarà più ottimismo per le esportazioni nel prossimo budget del Regno Unito. Le banche centrali in Asia, Cina e Giappone non sono contente del programma di risanamento fiscale del Regno Unito. Pensano che sia una soluzione a breve termine e sono stati piuttosto vocali al riguardo.

La questione qui non riguarda solo la politica fiscale odierna, ma il modo in cui la Banca d’Inghilterra, la Banca centrale europea e la Federal Reserve considerano la politica fiscale in corso. Vi è un crescente dibattito in quei mercati sul fatto che le attuali politiche fiscali stiano aiutando o danneggiando la crescita economica.

È chiaro che il Financial Times – uno dei più grandi giornali commerciali del mondo – prevede una caduta della sterlina britannica a seguito del bilancio autunnale. Il punto qui non è tanto che la Sterlina cadrà, ma che il Cancelliere può evitare tagli dannosi e più dannosi al settore pubblico e alla spesa sociale. Ovviamente, non dovremmo aspettarci molti cambiamenti a breve termine poiché sono previsti tagli attraverso il processo di “sequestro”.

D’altra parte, il Cancelliere potrebbe dover affrontare una reazione negativa dai mercati quando sceglie di superare ulteriori tagli. Sarebbe una brutta notizia per il Regno Unito. Ecco perché ha senso considerare se è probabile che la sterlina aumenti dopo il bilancio del Regno Unito 2020.

È chiaro che anche la Federal Reserve fa il tifo per una sterlina britannica più debole. Alla riunione di settembre, hanno aumentato l’obiettivo di inflazione dal 2% al 3%. Pensano che l’inflazione inizierà a salire in futuro.

Quindi, stanno cercando di far cadere la sterlina britannica. Si aspettano che la sterlina più debole aiuti gli esportatori a vendere più merce negli Stati Uniti. Ci sono altri fattori che peggioreranno la situazione della sterlina in futuro.

Ad esempio, vi è preoccupazione per l’area dell’euro. L’euro ha iniziato a cadere contro il dollaro. Quindi, in tal caso, la sterlina più debole non farà nulla per aiutare gli esportatori a vendere i loro prodotti negli Stati Uniti.

Naturalmente, se l’area dell’euro non può reggere, l’euro si deprezzerà ulteriormente. Ciò renderebbe la sterlina più forte, anche se non in modo drammatico. Il timore è che potrebbe indebolirsi abbastanza lontano da causare problemi al dollaro USA.

La maggior parte dei commercianti americani non sembra aver pensato a cosa succede dopo le elezioni statunitensi. Alcuni di loro sembrano pensare che gli Stati Uniti avranno un democratico alla Casa Bianca. Ci sono alcuni economisti che affermano che le possibilità che gli Stati Uniti ottengano un repubblicano rimangono alte.

Pertanto, sembra che la sterlina potrebbe cadere seguendo il bilancio. Ma è difficile vedere una grande caduta dopo il prossimo autunno.